Print Friendly, PDF & Email

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 114 del 17 maggio 2022, il decreto legge 17 maggio 2022, n° 50 “Misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, nonché in materia di politiche sociali e di crisi ucraina”, cosiddetto “Decreto aiuti”.

Tra le misure introdotte , l’articolo 32 cita il bonus una tantum di 200 euro che, si legge, sarà erogato dall’INPS d’ufficio con la mensilità di luglio 2022  ai “soggetti residenti in Italia, titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione, con decorrenza entro il 30 giugno 2022 e reddito personale assoggettabile ad IRPEF, al netto dei contributi previdenziali e assistenziali, non superiore per l’anno 2021 a 35.000 euro“.

Riguardo gli invalidi civili, il bonus spetta dunque ai titolari di “pensione o assegno” (cioè assegno mensile e pensione di invalidità), mentre l’interpretazione letterale esclude dalla misura i titolari di indennità di frequenza e di indennità di accompagnamento.

Essendo il bonus erogato dall’INPS, ci si aspetta a breve un messaggio o una circolare dell’ente dedicati alla misura.


Per maggiori informazioni o chiarimenti contattare il Telefono D al numero diretto 333 1826708 o inviando una email a telefonod@aipd.it