Proseguono le proiezioni nelle sale italiane del lungometraggio “Dafne”, realizzato dal regista Federico Bondi, cui AIPD e Comitato Siblings Onlus – Fratelli e sorelle di persone con disabilità hanno dato il loro patrocinio.

Come noto, dopo l’anteprima nazionale avvenuta lo scorso 16 marzo alla Casa del Cinema, in occasione dell’evento celebrativo dei 40 anni di AIPD Nazionale, il film è uscito nelle sale il 21 marzo; oltre alle diverse città dove sono previste le proiezioni del film, “Dafne” sta “seguendo” il Down Tour 2019, organizzando, laddove possibile, serate in contemporanea al passaggio del camper, in molti casi con la presenza del regista e della protagonista Carolina Raspanti.

QUI trovate le date relative al calendario- in costante aggiornamento – delle proiezioni 2019.


Il film. La protagonista, Dafne, interpretata da Carolina Raspanti, è una giovane donna con sindrome di Down che si trova ad affrontare la perdita della madre e le conseguenze che questo porta sugli equilibri familiari e in particolare nel padre.  Insieme si troveranno a condividere un viaggio verso il paese natale della madre, che diventerà occasione per mettersi in gioco e scoprirsi reciprocamente.

Il lungometraggio è una produzione Vivo film con Rai Cinema, con il contributo di MIBAC – Direzione Generale Cinema, realizzato nel Programma Sensi Contemporanei – Toscana per il Cinema, con il sostegno di Regione Lazio e Unicoop Firenze. Il film ha conquistato il Premio Fipresci (Fédération Internationale de la Presse Cinématographique, il premio dei critici internazionali) nel corso della 69/a edizione del Berlinale, il Festival di Berlino che si è chiuso il 16 febbraio 2019.