Da lunedì 2 settembre, sino all’11 ottobre, l’Atletico AIPD lancia una raccolta fondi per l’acquisto di un campo mobile da basket col quale i nostri ragazzi andranno in giro per la Sardegna a promuovere la pallacanestro come strumento educativo e sportivo per chi ha la sindrome di Down.

L’iniziativa è parte del progetto che vede gli atleti con sindrome di Down dell’AIPD di Oristano, campioni del mondo di basket C21, diventare “educatori”; da beneficiari a promotori del basket C21, cioè del basket per atleti con sindrome di Down.

Abbiamo fatto squadra. Facciamo 21!” è un progetto in cui un partenariato di associazioni ed enti che condividono la passione per il basket e per lo sport entra in contatto con 15 località della Sardegna. Ad esse viene proposto di ospitare i ragazzi con sindrome di Down, gli atleti, gli educatori e i tecnici nella costruzione di una giornata dedicata al basket, allo sport e all’educazione. Un’esperienza di basket itinerante, scandito da 15 giornate dedicate allo sport e all’inclusione in giro per la Sardegna.

I fondi raccolti saranno utilizzati per acquistare il campo mobile di basket, una struttura di elementi componibili che consente di sistemare il campo in una piazza all’aperto o all’interno di un’area al coperto e gli strumenti di amplificazione audio (casse e microfoni) e di predisposizione dei presidi informativi (gazebo) attraverso cui si interagire con le comunità ospitanti; inoltre una parte sarà utilizzata per i formatori e per i professionisti che saranno impegnati nel progetto, in particolare gli istruttori e gli educatori che sosterranno le azioni messe in campo dagli atleti con sindrome di Down sia dal punto di vista sportivo che dal punto di vista educativo.