Print Friendly, PDF & Email

Convertito con la legge 23 luglio 2021, n. 106, il decreto legge n° 73/2021, di cui avevamo dato conto su questo sito in occasione della sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Oltre a confermare le misure adottate col decreto, con la legge di conversione vengono incrementati il Fondo straordinario per il sostegno degli enti del Terzo settore e il Fondo per le non autosufficienze.
Di seguito il testo dei due articoli dedicati:

Art. 1 quater Incremento del Fondo straordinario per il sostegno degli enti del Terzo settore
1. La dotazione del Fondo straordinario per il sostegno degli enti del Terzo settore, di cui all’articolo 13-quaterdecies del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 dicembre 2020, n. 176, e’ incrementata di 60 milioni di euro per l’anno 2021.

Art. 37 bis  Incremento del Fondo per le non autosufficienze
1. Al fine di potenziare l’assistenza e i servizi relativi ai progetti di vita indipendente per le persone con disabilita’ e non autosufficienti, il Fondo per le non autosufficienze di cui all’articolo 1, comma 1264, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e’ incrementato di 40 milioni di euro per l’anno 2022 per finanziare programmi di assistenza domiciliare e assistenza domiciliare integrata. Agli oneri derivanti dal presente articolo, pari a 40 milioni di euro per l’anno 2022, si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all’articolo 1, comma 200, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, come rifinanziato dall’articolo 77, comma 7, del presente decreto.

Riguardo la scuola, l’art. 59 riguarda il tema degli insegnanti di sostegno. Una dettagliata analisi, a cura dell’Osservatorio Scuola AIPD, è disponibile sul sito handylex.org. (lo stesso testo è riportato, con alcuni aggiustamenti, nella scheda scuola n° 669. L’Osservatorio Scolastico AIPD è infatti entrato a far parte del Centro Studi Giuridici della FISH in merito alle tematiche relative all’inclusione scolastica.