L’iniziativa, promossa dall’Associazione Italiana Persone Down in occasione del suo 40° anniversario, partirà da piazza del Popolo, a Roma, con il flash mob europeo.
In programma incontri, mostre, eventi e anteprime.
37 tappe, un unico obiettivo: continuare una storia di conquiste e cittadinanza
Mancano due settimane alla partenza del DownTour: mentre si preparano i ragazzi dei vari equipaggi e le sezioni territoriali di AIPD sono al lavoro per mettere a punto gli ultimi dettagli sugli eventi in programma nei diversi territori, è arrivata dal Quirinale la Targa del presidente della Repubblica, conferita ai quarant’anni dell’associazione.

16 marzo, iniziano i festeggiamenti.
Il tour sarà infatti presentato ufficialmente a Roma il prossimo 16 marzo, presso NH Hotel Vittorio Veneto (Corso d’Italia, 1), con un pomeriggio di testimonianze, interventi e riconoscimenti, condotto da Neri Marcorè. Alle 19 anteprima del film “Dafne” di Federico Bondi, prodotto e distribuito da Vivo film con Rai Cinema, distribuito in Italia dall’Istituto Luce Cinecittà e patrocinato da AIPD: una proiezione che sarà dedicata e riservata alle famiglie dell’associazione. Vincitore del Premio FIPRESCI nella sezione Panorama dell’ultima Berlinale, il film racconta la storia di Dafne, una ragazza con sindrome di Down, interpretata da Carolina Raspanti, che si trova ad affrontare sfide e ostacoli e riesce con tenacia a superarli. Il film uscirà nelle sale il 21 marzo: a Roma sarà proiettato al Nuovo Cinema L’Aquila (21-27 marzo). Inizierà poi, anche il film, il suo “giro d’Italia”, incontrandosi in alcune tappe con il DownTour di AIPD.

21 marzo, si parte
Il 21 marzo il camper inizierà a marciare per l’Italia: partirà da Roma, dove stazionerà a piazza del Popolo. Qui, alle 16, è previsto il flash mob (“#citizenlikeyou”) che si svolgerà nelle principali città europee in occasione della Giornata mondiale delle persone con sindrome di Down. Il camper resterà nella capitale fino al 24 marzo, proponendo iniziative di sensibilizzazione, incontri. Faranno parte dell’equipaggio romano un papà e la figlia con sindrome di Down. La tappa successiva sarà a Viterbo (29-30 marzo), dove un nuovo equipaggio salirà a bordo mentre la sezione AIPD Viterbo proporrà una “Mostra delle nostre conquiste”.

QUI tutte le tappe del #DownTour2019

Lo spot
In occasione del suo 40° anniversario, l’AIPD ha realizzato un video spot, in cui ripercorre sinteticamente le principali “conquiste” che le persone con sindrome di Down hanno fatto in questi 40 anni, uscendo sempre più allo scoperto nella società, nella scuola e nel mondo del lavoro. Conquiste che AIPD ha accompagnato, sostenuto e favorito con il suo quotidiano impegno al fianco dei bambini, dei ragazzi, degli adulti e delle famiglie. Lo spot è presentato in anteprima a Rimini, in occasione del Convegno Erickson “Sono Adulto!” (Palacongressi, 8-9 marzo): un evento per riflettere sull’inclusione delle persone con disabilità, smettere di considerarli “eterni ragazzi”, mettere da parte i pregiudizi, rafforzare il diritto di scelta sul proprio futuro.


Qui lo SPOT RADIOFONICO

Sempre durante il convegno è stato presentato il libro “Informarsi, capire e votare: l’importante è partecipare”, edito da Erickson e scritto per AIPD da Carlotta Leonori Francesco Cadelano.

Albert Einstein affermava che è più facile spezzare un atomo che un pregiudizio’ – ricorda Dario Ianes, co-fondatore di Erickson – Se davvero vogliamo invitare le persone ad andare oltre le apparenze e i pregiudizi nei confronti delle persone con Sindrome di Down bisogna partire dai più giovani. Crediamo che l’iniziativa del Down Tour spingerà molti giovani e non solo a incontrare e conoscere le storie di molte persone con Sindrome di Down. Un primo passo concreto per superare gli stereotipi, e promuovere una vera inclusione”.

In tutti questi anni abbiamo scoperto che il vero modo di conoscere è guardarsi negli occhi – dichiara Anna Contardi, coordinatrice nazionale di AIPD – Ci auguriamo che molti sguardi si incrocino intorno al nostro camper: giovani e vecchi, professionisti, rappresentanti delle istituzioni, del mondo della scuola e del lavoro, perché solo insieme possiamo costruire una società più attenta ai bisogni di tutti e di ciascuno”. E’ questa la vera “meta” del DownTour, che terminerà il suo giro d’Italia il 13 ottobre, in occasione della Giornata nazionale delle persone con sindrome di Down, dopo aver ospitato a bordo più di 30 equipaggi, tutti composti da persone con sindrome di Down, familiari e accompagnatori.

Hanno offerto il proprio sostegno al DownTour:
Cuorenero, la casa editrice Erickson e l’Associazione Italiana Chef, che aiuterà le sezioni AIPD ad organizzare eventi gastronomici nelle diverse tappe del tour.
Testimonial dell’iniziativa è Lino Guanciale, che per il Downtour e il 40° anniversario di AIPD ha registrato gli spot video e l’audio in allegato, entrambi prodotti gratuitamente per l’associazione da Frognroll.net