Print Friendly, PDF & Email

Progetto presentato aderendo al bando pubblico promosso dal Dipartimento per le politiche della famiglia, finalizzato alla promozione di “interventi progettuali, anche sperimentali e innovativi, di educazione non formale e informale e di attività ludiche per l’empowerment dell’infanzia e dell’adolescenza“.

Il progetto, della durata di sei mesi in avvio nel settembre 2021, è stato ammesso a finanziamento con punteggio di 82/100

L’iniziativa prevede il coinvolgimento di piccoli gruppi di preadolescenti (45) con sindrome di Down in attività di esplorazione del proprio territorio e del suo patrimonio culturale e artistico.

Le sezioni AIPD che parteciperanno con i loro giovani sono Belluno, Brindisi, Campobasso, Caserta, Catanzaro, Frosinone, Latina, Potenza, Trento. Nel corso del progetto, presso ogni sede si svolgeranno 20 incontri e 2 week end per ogni gruppo.

Nell’ambito dell’iniziativa si prevede di realizzare collaborazioni con almeno 60 realtà territoriali pubbliche e private (associazioni culturali e di volontariato, esperti, amministrazioni locali, enti per il turismo …).

Stato dell’arte:
La mia casa è il mondo, il comunicato stampa AIPD per l’avvio delle attività del nuovo progetto nazionale, settembre 2021